lunedì, marzo 08, 2010

La gru vacilla


Questo è un dialogo che mi ha riferito mia moglie e che è avvenuto non lontano da casa mia. Ovviamente le parole non sono esattamente quelle, ma il senso è riportato fedelmente

Mia moglie: Ciao, come mai oggi sei in giro senza il bambino?

Amica di mia moglie: Sai, l'ho lasciato a casa. Lo guarda mio marito.

M - Ma non lavora tuo marito oggi?

A. No. Sai, la ditta sta chiudendo. Lo hanno messo in cassa integrazione.

M. Ah.... ma come mai la ditta chiude?

A. Eh, beh, hanno costruito tanti appartamenti - più di settanta....

M. E allora?

A. Non riescono a venderli. In due anni ne hanno venduti solo otto.

M. Beh, capisco. Certo che di appartamenti in Italia ne hanno costruiti veramente troppi.

A. No! C'è bisogno di appartamenti. Non vedi come sono cari?

7 commenti:

Francesco ha detto...

..Post bellissimo : io cmq rimango della mia idea, e cioè rendere esponenzialmente sconveniente possedere più di una unità abitativo in modo da suggerire agliitaliani una traslazione dei risparmi dal mattone ai pannelli fotovoltaici

MaRaNtZ ha detto...

c'è ancora tanta gente che è convinta che in un mercato drogato la sola offerta possa fare calare i prezzi...

roberto ha detto...

forse i prezzi non caleranno perche' il mercato e' drogato , ma una cosa rimane certa che chi investe in immobili oggi i suoi soldi non li rivedra indietro per lungo tempo (sempre se li rivede).

aphex ha detto...

ma se la popolazione italiana aumenta di 500.000 abitanti all'anno per effetto dell'immigrazione vedrete che tempo 5 anni e l'edilizia ripartirà come sempre...tempo altri 5 anni e cominceremo a mangiare pane e cemento.

Ugo Bardi ha detto...

Abbi fede, Aphex, la storia non si ripete sempre e - secondo me - nemmeno fa rima

fausto ha detto...

Intanto il nostro governicchio vara leggi che superano il vecchio quadro normativo; le leggi correnti spingono compratori e venditori a far rifare le stime sul valore di immobili e terreni tramite sconti sulle tasse in fase di compravendita. L'obiettivo è quello di ravanare più ICI sul lungo periodo, dato che sulla maggior parte delle tipologie non è mai stata abolita.

L'impressione è che questi signori credano ancora di poter tenere a galla gli sperperi pubblici (tangenti, strade, viadotti...) mangianto una fetta della torta della cementificazione.

Chi vive una bolla, non sembra in grado di percepirne la deflagrazione.

Ai@ce ha detto...

bhe ho appena comprato casa, usato da ristrutturare: prezzo conveniente rispetto al costo dell'affitto. Sono dell'opinione che la bolla ci sia ma viene tenuta gonfia anche dagli affitti troppo alti. Ci vorrebbe una bella tassa sugli immobili sfitti, allora sì che vedremmo come scoppia la bolla. Ovviamente non si farà.