giovedì, agosto 25, 2011

Gerusalemme in tram





Da qualche anno stiamo assistendo in Europa e in tutto il mondo allo sviluppo impetuoso dei moderni sistemi tranviari, come risposta efficiente in termini energetici, economici e gestionali all'esigenza di individuare un'alternativa competitiva ai mezzi su gomma, privati e pubblici. Non sto a ripetere i motivi di questo successo, più volte affrontati su questo blog. Chi volesse rinfrescarli li può trovare sintetizzati nella mia relazione all'ultimo congresso di Aspoitalia, che ho presentato in questo recente post.
Mi fa piacere in questa sede presentare, con l'ausilio del filmato allegato, una delle più recenti realizzazioni, particolarmente significativa non solo per gli aspetti trasportistici ma anche per quelli simbolici, il tram di Gerusalemme.

La nuova linea di 14 km., inaugurata qualche giorno fa, è stata molto contestata anche a livello politico. I tempi di realizzazione sono stati lunghissimi e i costi sono lievitati enormemente, in maniera del tutto anomala rispetto alla stragrande maggioranza delle esperienze europee. Speriamo comunque che anche in questo caso non esemplare, la qualità del servizio offerto dal tram fughi tutte le polemiche.

Nel filmato che vi propongo si vede soprattutto la città storica attraversata dal nuovo mezzo tranviario. Le immagini sono molto suggestive ed evocano in maniera simbolica anche una speranza di unione pacifica e di convivenza tra popoli.

Come si è augurato Alberto Mattone da queste pagine di Repubblica: "Che la Gerusalemme di pace inizi dal tram?"

7 commenti:

Pierluigi Vernetto ha detto...

hahaha e' proprio il caso di dire che un tram non fa primavera; ogni giorno decine di bambini palestinesi azzoppati dai cecchini israeliani, i coloni israeliani che si approprioano illegalmente di sempre piu terre palestinesi, altro che speranza di pace.
A Tere', vai a farti un giro in Palestina e vedrai che ti passa ogni speranza.

Mamma mia che blog qualunquista e' diventato quello di ASPO. qualunquista e reazionario.

Gaporion ha detto...

Si, come il post del giovane di 86 anni, ha ha, patetico!

mauriziodaniello ha detto...

"la città storica attraversata dal nuovo mezzo tranviario. Le immagini sono molto suggestive ed evocano in maniera simbolica anche una speranza di unione pacifica e di convivenza tra popoli." Nooooo!!!
Il vecchio stile della propaganda DC (per non dire di peggio) non la sopporto!!!
:-))

Ciao

Terenzio Longobardi ha detto...

Che vi devo dire, ragazzi. Se vi fa ridere sperare che ebrei e palestinesi riescano finalmente a trovare una soluzione politica ai conflitti storici e a convivere pacificamente,siamo proprio agli antipodi. Comunque, ho espresso un auspicio del tutto personale, in quanto Aspoitalia come associazione non ha una posizione sull'argomento. Ovviamente.
Sia chiaro però, fino a quando esprimete legittime posizioni personali in modo civile, va bene. Se continuate ad abbandonarvi al dileggio e alle offese, da ora in avanti vi censuro.

mauriziodaniello ha detto...

Si scherza. Non devi prendertela.

Ciao

bkk76 ha detto...

@ Pierluigi

qualunquista e "REAZIONARIO"

Ma nell'altro post non aveva commentato, tra le righe, che Aspo non dovrebbe essere un blog politico?

O non dovrebbe esserlo solo quando esprime opinioni non di sinistra?

Simone Martini ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.