martedì, gennaio 23, 2007

Il villaggio a consumo zero

Su "La Repubblica" dell'altro giorno, 21 Gennaio, troviamo un bel titolone sulla cronaca di Firenze


IL VILLAGGIO A CONSUMO ZERO
Nasce a Sesto il più grande centro residenziale ecosostenibile.



Bello vero? O perlomeno così sembra a una prima occhiata. Leggendo il testo dell'articolo scopriamo che si progettano "600-700" abitazioni "tutte votate all'abbattimento dei consumi grazie a tecniche costruttive e impianti all'avanguardia. Questo avveniristico villaggio, un paradiso del risparmio energetico , ecc. ecc......"

Leggete meglio. Questo "paradiso" comprende otto (dicesi 8 su un totale di 600-700) appartamenti effettivamente a "consumo zero". Comprende poi 184 appartamenti di "classe A" ovvero a consumo ridotto - un terzo di quello normale.

E gli altri 408 ( o 508)? Boh? L'articolo non dice. Saranno classe X,Y oppure Z? Si dice solo che l'intero quartiere "potrà allacciarsi a un impianto di teleriscaldamento" senza dire da cosa questo sarà alimentato.

Li per li, quando lo avevo visto senza ancora leggerlo bene, avevo pensato; guarda che cosa interessante; per una volta un sindaco ha fatto una cosa buona. Strano; mi sembrava quasi una cosa inquietante. Poi, leggendo bene, mi sono tranquillizzato. L'universo continua ad essere lo stesso di sempre; continuano a prenderci per il xxxx, come sempre.



/

1 commento:

Debora/Petrolio ha detto...

Per non parlare della solita sempiterna questione: costruire 700 appartamenti ex novo per consumare meno? Si consuma meno tenendosi l'appartamento vecchio.