mercoledì, novembre 08, 2006

Ufficiale: il costo del kWh nucleare

Un commento ricevuto da Domenico Coiante sul costo dell'energia nucleare

_____________________________________________________________


Ormai è ufficiale: il kWh nucleare costa di più di quello termoelettrico da carbone o da altri combustibili fossili. La fonte è autorevole, anzi molto autorevole. Si tratta addirittura del prestigioso MIT. Sul N.64 di Le Scienze, in edicola, tutto dedicato all'energia, c'è un articolo dei due ricercatori che hanno coordinato nel 2003 lo studio del MIT su "The Future of Nuclear Power". In tale lavoro si è appurato che il kWh nucleare dell'attuale generazione di reattori costa 6.7 centesimi di $ contro i 4.2 delle centrali a carbone e i 5.8 delle centrali a gas. Nonostante che la vita operativa dei reattori sia stata allungata da 30 a 40 anni e che si siano ignorati i costi del waste disposal, di fatto il nucleare non risulta ancora competitivo. Conscio di ciò, il governo USA ha deciso di incentivare il programma nucleare con un credito fiscale di 1.8 cent a kWh, ma a tutt'oggi non è stata ordinata alcuna nuova centrale.

Sembra che a frenare l'avvio del programma sia l'insicurezza circa la gestione delle scorie radioattive. Infatti il sito di Yucca Mountains nel Nevada, dove si sta realizzando il primo grande impianto di stoccaggio, si è rivelato molto meno adatto di quanto previsto dai geologi per la presenza di vaste falde freatiche. I lavori stanno subendo continui ritardi tanto che non si prevede di poter accogliere le scorie prima del 2015. Infine si è "scoperto" che, qualora partisse effettivamente il famoso programma di 1 TW di nuovi reattori nucleari, per collocare le scorie prodotte sarebbe necessario un impianto come quello del Nevada ogni 3 anni e mezzo. Quanto costerebbe tutto ciò?

Questa è la situazione descritta. Eppure c'è qualcuno che vede nel nucleare la soluzione dei problemi energia-ambiente.

Domenico Coiante 8 Novembre 2006

Vedi anche un articolo di Domenico Coiante sull'argomento




/

4 commenti:

FrancescoGiustarini ha detto...

Volevo solo segnalare un nuovo articolo di Samsam Bakhtiari dal titolo "THE 'SHTOKMAN' SAGA" che trovate a http://www.samsambakhtiari.com.

Ugo Bardi ha detto...

Eh... Ali Samsam Bakhtiari lo conosciamo bene in ASPO; se ci riusciamo lo portiamo in Italia nel Marzo dell'anno prossimo

Anonimo ha detto...

necessita di verificare:)

Anonimo ha detto...

La ringrazio per Blog intiresny