domenica, dicembre 31, 2006

Il futuro è un processo; non una destinazione

Il futuro è un processo; non una destinazione (B. Sterling)




Immagine qui sopra da "The Limits to Growth" di D. Meadows e altri, 2004


Buon 2007!

4 commenti:

Chinablu ha detto...

Colpisce l'andamento della curva delle resources: in base al grafico dovremmo già trovarci in consistente declino.

Petrolio a parte, come stanno le risorse mondiali?

Ugo Bardi ha detto...

Secondo il grafico, abbiamo intaccato circa la metà delle risorse esistenti. E' una media su tutte le risorse non rinnovabili. Sembra abbastanza ragionevole, considerando che per il petrolio siamo, effettivamente, a circa metà strada. Altre risorse potrebbero essere ancora abbondanti, come il carbone.

Ugo Bardi ha detto...

Mi è scappato il tasto di pubblicazione prima di aver finito. Per molte altre risorse, sembra che siamo effettivamente vicini al punto di mezzo; si nota infatti come i calcoli del modelli dinamici diano risultati simili a quelli del modello di Hubbert, ossia il declino comincia approssimativamente quando metà della risorsa è stata sfruttata. Agricoltura, pesca, molti metalli (indio e gallio, per esempio) sembrano essere effettivamente al culmine, per cui circa la meta della risorsa effettiva potrebbe essere stata consumata

FabioBR ha detto...

Mi chiamo Fabio, vivo in Brasile, e sono il presidente della Banca dei Favori; sicuramente non ti dirà nulla questo nome ma è il progetto ambizioso (il blog) nato poco più di due mesi fa, con l’intento di cambiare qualcosa, di migliorare la nostra vita e di chi ne fa parte...oltre me ci sono 10 iscritti, ci riteniamo una piccola famiglia virtuale con la volontà di realizzare nel mondo reale qualcuno dei nostri sogni. Ti disturbo perché avrei piacere se visitassi la Banca dei Favori al seguente indirizzo: http://italianiestero.blogspot.com/ e mi dicessi cosa ne pensi...se ti ho disturbato chiedo scusa, non era mio intento. Un buon 2007,
Fabio.