giovedì, novembre 06, 2008

La morte di Michael Crichton



Michael Crichton, l'autore di "Jurassic Park" è scomparso a causa di un tumore oggi, a 66 anni. Me lo ricordo come il romanziere brillante del suo primo libro "The Andromeda Strain", dove aveva coniugato in modo rigoroso la sua preparazione di medico con un tema classico della fantascienza: il morbo che sfugge al controllo. Progressivamente, aveva ceduto alle esigenze commerciali e i suoi romanzi (un totale di 25) si erano fatti sempre più spettacolari, ma sempre più vuoti di contenuti. "Jurassic Park" è stato quello di maggior successo e quello che mi ha deluso di più. Si capiscono le esigenze di Hollywood, ma non si capisce la ragione di una trama di un romanzo (e un film) in cui il quoziente di intelligenza degli umani è descritto come inferiore a quello dei dinosauri.

Di Crichton ci ricordiamo anche la polemica contro il concetto dell'effetto umano sul riscaldamento globale. E' usanza lodare gli scomparsi, ma in questo caso bisogna dire che Crichton ha fatto dei danni usando la sua notorietà per lanciarsi in un campo in cui non aveva competenza. Il suo romanzo del 2004, "state of fear" (stato di paura) dipinge gli ambientalisti come degli imbroglioni che non esitano a creare paure immaginarie per i loro fini di ecoterrorismo. (vedi una critica su "realclimate"). Crichton era andato così fuori delle righe nel suo romanzo che è andata a finire che non è stato mai trasformato in un film (ma non si può mai dire che cosa Hollywood è capace di tirar fuori).

Ma c'è una cosa che va detta a favore di Crichton: i dinosauri di Jurassic Park non sarebbero esistiti senza di lui. Pur con una trama assurda e dei personaggi di età mentale di circa 6 anni in media, i film della serie "Jurassic Park" sono una celebrazione dell'eleganza, della forza, e della bellezza dei dinosauri. Per quelli di noi che hanno vissuto da bambini sognando sui dinosauri dei libri illustrati, è un merito di valore inestimabile.

11 commenti:

Anonimo ha detto...

Bisogna anche dire che il metodo per clonare i dinosauri riportato nel romanzo, è teoricamente realizzabile(detto da un paleontologo di fama internazionale come John Horner, ed altri). Chissà che in qualche laboratorio nel mondo non si stiano "divertendo" a ricreare creature estinte o a creare chimere(gli OGM sono purtroppo una realtà), naturalmente a totale insaputa del pubblico.
Forse, se i dinosauri non si fossero estinti, avrebbero originato una linea di teropodi intelligenti che avrebbero potuto evolversi fino a diventare oggi la specie più intelligente del pianeta; ovviamente l'homo sapiens non sarebbe mai esistito.
Chissà se anche l'eventuale civiltà creata da questi rettili sapienti si sarebbe trovata negli stessi guai in cui ci troviamo oggi noi...

Paolo B.

Pippolillo ha detto...

Chissà se anche l'eventuale civiltà creata da questi rettili sapienti si sarebbe trovata negli stessi guai in cui ci troviamo oggi noi...

Certo! Ma ve li immaginate Tyrannosaurus-Berlusconi contro Velociraptor-Veltroni? Anche i dinosauri avrebbero avuto i loro problemi!
Meno male che dall'altra parte del mondo ci sarebbe stato un Iguanodonte-Obama!

:-)

Anonimo ha detto...

Su Jurassic Park non sono d'accordo. E' spesso evidente come l'intelligenza umana venga annientata dall'avidità.
L'uomo che gioca a fare Dio senza pensare alle conseguenze, o che per avidità mira al guadagno immediato non è certo un caso isolato!
JAS

Paolo ha detto...

A proposito di film, è ormai di prossima uscita il remake di "Ultimatum alla Terra": mentre l'originale metteva in guardia contro una guerra nucleare, questo ci farà la ramanzina sul degrado ambientale del pianeta, col supporto - a quanto ho visto - di minacce, esplosioni e scontate scene apocalittiche holliwoodiane: credo che un approccio così aggressivo rischi di essere controproducente, associando ancora una volta - pur involontariamente - i legittimi moniti ambientalisti all'ecoterrorismo; come se davvero, poi, si potesse convincere l'umanità a cambiare direzione con la forza bruta.

Anonimo ha detto...

Eh la mania dei dinosauri!
Il mio bimbo l'ha pienamente ereditata dalla sottoscritta...

debbi

Anonimo ha detto...

Ho appeno letto il suo lavoro "Stato di Paura" secondo me non capito e pieno di spunti di riflessione scritto dopo tre intensi anni di studi intorno al global warming.
Sopratutto gli ambientalist hanno reagito male non tenendo conto che l'infiltrazione dai certi poteri non risparmia nemmeno loro.
Tutt' altro che vuoto!

Maria

tania ha detto...

Davvero, come ho letto su www.gingergeneration.it, non credo ci sia nessuno che nn abbia pensato di riportare in vita i dinosauri.. io per prima..

Anonimo ha detto...

A Maria: peccato che "State of fear" - nononostante le pretese di scientificità nelle note e nelle appendici - contenesse un mucchio di sciocchezze e di dati manipolati (o male interpretati).

Anonimo ha detto...

Ironia della sorte dice di nuovo qualcuno - il riscaldamento potrebbe ( e di nuovo si senti questi voci)di annunciare una nuovo era glaciale. Il libro di Crichton è piena di spunti che invitano alla discussione - e aggiunge aspetti in genere non messi in discussioni.
Per conto mio non vedo ancora chiarezze - vedo invece grande mancanze nella spiegazione dei cambiamenti climatici ed una tendenza di scegliersi una bandiera - una posizione che vuole aver' ragione. Regna l'ignoranza. Troppi fattori sono semplicemente ignorati(corespinning- accelerazione). Cappa nuvolosa creata dagli aeri in forte espansione ed altro.
Anonimo - quello che giustamente dici per il libro vale in generale. Dobbiamo svegliarci un tantino. La considerazione di una posizione non vuol' dire sottoscriverla ma CONSIDERARLA.
Come libro di 'divertimento' offre spunti - lascia una valida bibliografia per chi vuole entrare in profondità del argomento. Tutto qui. E non offre più balle dei scienziati di corte.

Anonimo ha detto...

peccato che alcuni degli studi che cita a sostegno smentiscano platealmente le sue tesi... La sua incompetenza nel campo era evidente.

Anonimo ha detto...

....ma - non più di chi propone il pomodoro anticancro mi sa......comunque bisognerebbe entrare nei dettagli ... non è il caso però.